Martedì, 18 Luglio 2017 08:20

In crescita il lavoro in ambito sociale,

  • Condividilo su:

 

ma i giovani ne beneficiano meno.

E’ quanto emerge dall’Indagine 2017 Occupazione e sviluppi sociali in Europa (ESDE)

fonte: http://newsletter.lazioinnova.it/files/3/europedirect_lazio_banner_nuovo.png

L'indagine ESDE 2017, pubblicata il 17 luglio scorso, conferma le tendenze positive nel mercato del lavoro e in ambito sociale, nonché una crescita economica costante.

Al di là del progresso economico e sociale generale, i dati dimostrano però che sulle generazioni più giovani grava un onere particolarmente elevato: tendono ad avere più difficoltà a ottenere un posto di lavoro e si trovano più spesso in forme di occupazione atipiche e precarie come i contratti temporanei, che possono comportare una minore copertura previdenziale.

Dall'indagine emerge che, malgrado i costanti miglioramenti del tenore di vita nell'UE, i giovani non beneficiano di questa evoluzione positiva tanto quanto le generazioni precedenti. A ciò va aggiunto che la quota di reddito da lavoro delle fasce più giovani della popolazione si è ridotta nel tempo.

Queste problematiche influiscono sulle decisioni dei giovani relative al nucleo familiare, come l'avere figli o l'acquisto di una casa; ciò può a sua volta ripercuotersi negativamente sui tassi di fecondità e di conseguenza sulla sostenibilità dei sistemi pensionistici e sulla crescita.