Mercoledì, 03 Ottobre 2018 08:19

Tecnologie e strumenti innovativi per la valorizzazione e la comunicazione dei beni culturali: Realtà Virtuale, Realtà Aumentata, modellazione 3D, video mapping

  • Condividilo su:

 

 

Corso di formazione professionalizzante:


Tecnologie e strumenti innovativi per la valorizzazione e la comunicazione dei beni culturali:
Realtà Virtuale, Realtà Aumentata, modellazione 3D, video mapping

Formazione: 340h

In una realtà sempre più legata all'innovazione tecnologica ed agli strumenti digitali, anche il mondo della cultura ha bisogno di una valorizzazione che passa per strumenti tecnologici, che sia in grado di comunicare ad ogni target. Il presente corso si rivolge ai professionisti del settore che desiderano implementare le proprie competenze e sviluppare progetti tecnologici utili alla valorizzazione e comunicazione dei beni culturali.

Per Formare Organizza il percorso Tecnologie e strumenti innovativi per la valorizzazione e la comunicazione dei beni culturali, in collaborazioni con enti ed imprese. 

Obiettivi L’obiettivo del corso é acquisire competenze per realizzare progetti d comunicazione divulgazione integrati La fase iniziale prevede l’insegnamento dell’interfaccia del software, degli strumenti di base del disegno, della misurazione e dell’uso / modifica degli elementi di sistema come luci e fotocamere. Le fasi successive prevedono l’apprendimento delle tecniche di modellazione poligonale, della metodologia operativa
I discenti comprenderanno la struttura del software e della sua interfaccia. Impareranno a personalizzarla e a costruire una mappa mentale delle funzioni per avervi accesso in modo automatico. Simuleranno la realtà attraverso l’uso opportuno della global illumination, HDRI e di luci specifiche, usando le curve fotometriche. Apprenderanno i segreti alla base della fisica dei materiali per creare materiali realistici. Grazie al compositing potranno fondere in un’unica immagine tutti i tuoi Render layer, imparerai le tecniche di color correction e aggiungerai tutto quello che servirà a completare le immagini finali.
A seguito dei moduli finali del corso invece i corsisti saranno in grado di svolgere l’attività di ufficio stampa attraverso il consolidamento delle competenze teoriche di base e l’apprendimento delle più avanzate tecniche di relazioni media. Al termine del corso il partecipante sarà in grado di coordinare, predisporre e veicolare forme di sollecitazione verso la carta stampata, la radio, i media televisivi ed i social media.
Una sezione laboratoriale molto ampia intende fornire ai discenti l'opportunità di testare quanto appreso.

1. Modulo introduttivo
o    Il panorama dei beni culturali oggi
o    La comunicazione e gli eventi nel settore cultura
o    Creatività

2. Modulo Comunicazione
o    Dalla raccolta del dato alla sua rappresentazione
o    Metodologie e tecniche della comunicazione: sensitive, visual, immediate
o    Individuazione e scelta del target [con annesso LAB]
o    User Experience: che cosa è, come si studia e perché [con annesso LAB]
o    Soggetti da comunicazione: siti archeologici, aree storico-artistiche, musei, singoli beni
o    Didattica museale
o    Strumenti ICT per la comunicazione e valorizzazione dei beni culturali (web app, mobile app, realtà aumentata, modellazione e virtualizzazione 3D, ambienti immersivi, video animazioni, HCI Human Computer Interaction, Microsoft Kinect motion capture)  
o    Digital storytelling
o    Fondamenti di Visualizzazione virtuale.
o    Lettura e preparazione di un progetto e degli assets* per iniziare.


3. Modulo User Experience
o    User Experience: che cosa è, come si studia e perché [con annesso LAB]
o    La necessità di un approccio multidisciplinare per una buona User Experience
o    Differenza tra User Experience, User Interface e Graphic User Interface
o    Il Concetto di “Realtà Mediata” alla base della progettazione di un’esperienza utente (Virtual Reality, Mixed Reality e Augmented Reality)
o    Il marketing emozionale ed esperienziale come strumento per lo sviluppo di una User Experience efficace
o    Progettare per raggiungere l’obiettivo (educare, promuovere, comunicare, emozionare, etc.) attraverso usabilità e resa estetica
o    Peculiarità e caratteristiche di progettazione di Interfacce Grafiche 3D, finestre di dialogo in ambienti immersivi, strumenti di interazione.

 3. Modulo Gli strumenti softwares: panoramica generale
o    I principali Softwares di modellazione 3D: 3DSMAX, Blender, Maya
o    I softwares per realizzare ambienti, oggetti e scenari virtuali: le “Game Engine”
o    I maggiori softwares per il rendering in real time: Unity e Unreal Engine
o    La Realtà Aumentata: softwares marker based  (Vuforia per Unity) e markerless (ARKit, ARCore)

3. Modulo Modellazione: le basi
o    Autodesk 3DSMAX: introduzione e modellazione poligonale.
o    Creazione di un Imageplan per gestire il lavoro

4. Modulo Disegno e Rappresentazione
o    2.1 Computer Graphic e 3D
o    2.2 Modellazione 3D e rendering avanzato
o    2.3 Servizi per la comunicazione: infografiche (Illustrator) [LAB]
o    2.4 Servizi per la comunicazione 2: video-making (After Effect) [LAB]
o    2.5 Gestione e Presentazione del progetto (il layout, il modello 3D, la presentazione fotorealistica, i disegni e tavole esecutive, lo schema di montaggio, etc.)


5. Modulo Lighting, Shading e Rendering
o    Introduzione alla fisica della luce.
o    fondamenti di Fotografia: Reflex, Composizione e teoria del colore.
o    Il workflow corretto di illuminazione per la produzione.
o    Linear workflow VS Reinhard.
o    Tipologie di luci (Standard / Vraylights): quando e come usarle.
o    Advanced Vray Phisical Camera.
o    Illuminazione di un interno.
o    Illuminazione di un esterno.
o    Image based lighting: come fotoinserire correttamente un modello.
o    Come ottenere una reale distribuzione della luce con V-Ray.
o    V-Ray Lens effects.
o    Render elements: quando e come usarli.
o    Backburner e la rete.
o    Rendering distribuito.
o    Rendering per l’animazione.
o    Plugins per renderizzare.

6. Modulo Tecnologie
o    3.1 Applicazioni vs. Installazioni
o    3.2 Dispositivi “portatili”: touch-screen, smartphone, iPad
o    3.3 Ambienti virtuali
o    sistemi online
o    sistemi offline
o    3.4 Installazioni immersive [con annesso LAB]
o    diversi gradi di immersività_TOOL:
-    natural interaction: kinect, leap motion
-    immersive interaction: oculus, vive, cardboard
-    device-based interaction: touch, tangible interface
o    diversi gradi di immersività_CONTENT:
-    digital storytelling
-    sound design (Verrà analizzata la connessione tra architettura, urbanistica, arte contemporanea e le percorsi sonori. Realizzazione di installazioni su siti specifici e interventi sonori individuali o collettivi. Studio di "padiglioni del suono", che funzioneranno come laboratori, indagando i legami tra visivo, esperienziale e cognizione sonora)
-    light design (nuove frontiere di utilizzo di tecnologie LED per i beni culturali - principi di illuminotecnica)
o    3.5 Principi di usabilità e beta testing [con annesso LAB]
o    3.4 Valutazione della User Experience [con annesso LAB]

7. Modulo Post Produzione
- Introduzione sulla postproduzione: da dove partiamo e dove vogliamo arrivare.
- Analisi dell’immagine: composizione, colori e luci.
- Le basi di Adobe Photoshop CS5. - Formati immagine.
- Spazi colore e Profili colore.
- Render pass: Quali e come usarli.
- Creare i propri tool per lavorare in Adobe Photoshop.
- Photoshop Adjustment Layers.
- Ritocco fotografico.
- Tecniche di painting
- Correzione errori nel immagini senza renderizzare di nuovo.
- Inserimento di complementi nel render (oggetti, persone, alberi).
- Miglioramento del rendering con le tecniche di postproduzione.
- Creare le proprie texture.
- Aggiungere effetti di nebbia e pulviscolo nel render con Photoshop.
- Aggiungere effetti di luce / bagliori / scie luminose con Photoshop.
- Aggiungere effetti realistici di sfocatura di campo con Photoshop.
- Aggiungere effetti di movimento / blur con Photoshop.
- Aggiungere effetti di occlusion / sporco con Photoshop.

Digital PR e Live communication
Modulo 8:  ll ruolo dell'addetto relazioni esterne
•    L’addetto relazioni esterne: ruoli e funzioni. Le agenzie di stampa e le redazioni (sia web che classico).
•    Richiesta e gestione dei patrocini istituzionali in relazione all’attività di comunicazione

Modulo 9:  Il comunicato stampa 2.0
•    Elaborazione comunicati stampa: come erano e come sono
•    Regole del newsmaking
•    Scrittura efficace
•    Il comunicato per le redazioni: quando mandarlo e come effettuare il follow up per ottenere un articolo

Modulo 10:  La conferenza stampa, l'anteprima, il vernissage
•    Dove e come organizzarla: risparmiare sulla location
•    Quando e come produrre l'invito e contattare la stampa
•    Presentare e moderare la conferenza: cenni di public speaking
•    Le anteprime per la stampa e di gala, i vernissage: gli invitati, gli sponsor, i finanziatori, i giornalisti, gli opinion leader, i VIP

Modulo 11:  La cartella stampa
•    Contenuti essenziali da inserire in una cartella stampa
•    Cosa non conviene comunicare, linee editoriali; logiche dei media (scegliere dove comunicare cosa).
•    La responsabilità sociale d’impresa, gli sponsor, i partner: quale posto dargli in cartella stampa
•    Differenze tra cartella stampa e company profile


Modulo di approfondimento: Il social media marketing

•    L’importanza delle immagini nel social
•    Come scegliere e aggiungere con successo nuovi contatti e relazioni 
•    Secondo quali criteri selezionare ciascun canale (blog, portale Web 2.0 o social network) in base alle caratteristiche comunicazionali e funzionali.  
•    Identificare le aree tematiche e di discussione più rilevanti in cui operare in ciascun canale prescelto.
•    Elaborare un piano editoriale per ogni social network
• creare e ottimizzare i contenuti in funzione di ciascun canale;
• aprire e sviluppare proficuamente le relazioni con gli utenti dei vari canali;
• monitorare e valutare le azioni svolte.
•    Cenni relativi ai principali meccanismi di indicizzazione

 

Per informazioni specifiche chiamateci allo 0648906884 oppure mandateci una mail.