Mercoledì, 07 Marzo 2018 21:17

LAVORATORI SVANTAGGIATI E MOLTO SVANTAGGIATI: LA CHECK LIST DEL MINISTERO DEL LAVORO

  • Condividilo su:


Con la pubblicazione del Decreto ministeriale del 17 ottobre 2017il Ministero del Lavoro ha individuato i “lavoratori svantaggiati” e i “lavoratori molto svantaggiati” che, tra l’altro, sono esentati dai limiti quantitativi eventualmente previsti da disposizioni contrattuali per la somministrazione a tempo determinato.

Lavoratori svantaggiati

 

Per essere compresi nella categoria dei lavoratori svantaggiati, i soggetti devono soddisfare almeno una delle seguenti condizioni:  

 

1. Impiego

 

Non avere un impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi. Si tratta di coloro che, negli ultimi 6 mesi:

  • non hanno prestato attività lavorativa riconducibile a un rapporto di lavoro subordinato della durata di almeno 6 mesi
  • hanno svolto attività lavorativa in forma autonoma o parasubordinata dalla quale derivi un reddito che corrisponde a un'imposta lorda pari o inferiore alle detrazioni spettanti ai sensi dell'articolo 13 del TUIR di cui al DPR n. 917/1986.

2. Età anagrafica

  • Avere un’età compresa tra i 15 e i 24 anni
  • Aver superato i 49 anni di età.

3. Istruzione e formazione 

Non possedere un diploma di scuola media superiore o professionale (livello ISCED 3) o aver completato la formazione a tempo pieno da non più di 2 anni e non avere ancora ottenuto il primo impiego regolarmente retribuito.

Sono inoltre svantaggiati coloro che non hanno conseguito un diploma di istruzione secondaria superiore o una qualifica o un diploma di istruzione e formazione professionale rientranti nel terzo livello della classificazione internazionale sui livelli di istruzione, nonché coloro che hanno conseguito una delle suddette qualificazioni da non più di due anni e non hanno avuto un primo impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi.

 

4. Situazione familiare

 

E’ un lavoratore svantaggiato un adulto che vive solo con una o più persone a carico, ovvero chi ha compiuto 25 anni di età e sostiene da solo il nucleo familiare in quanto ha una o più persone a carico ai sensi dell'articolo 12 del TUIR di cui al DPR n. 917/1986.

 

5. Settori e professioni con tasso di disparità uomo-donna

 

Determina la condizione di lavoratore svantaggiato l’essere occupato in professioni o settori caratterizzati da un tasso di disparità uomo-donna che supera almeno del 25% la disparità media uomo-donna in tutti i settori economici se il lavoratore interessato appartiene al genere sottorappresentato (per l’anno 2018 la norma di riferimento è il Decreto interministeriale del 10 novembre 2017).

Sono svantaggiati inoltre coloro che sono occupati nei settori e nelle professioni caratterizzati da un tasso di disparità uomo-donna che supera almeno del 25% la disparità media uomo-donna e che appartengono al genere sottorappresentato.

 

6. Minoranze etniche e linguistiche

 

Rende lavoratori svantaggiati:

  • l’appartenere a una minoranza etnica di uno Stato membro UE e avere la necessità di migliorare la propria formazione linguistica e professionale o la propria esperienza lavorativa per aumentare le prospettive di accesso ad un’occupazione stabile”
  • l’appartenere alle minoranze storicamente insediate sul territorio italiano ai sensi della legge n. 482/1999 e a quelle minoranze che risultino ufficialmente riconosciute in Italia sulla base di specifici provvedimenti, se si dimostra la necessità di migliorare le proprie competenze linguistiche e professionali o la propria esperienza lavorativa per aumentare le prospettive di accesso a un'occupazione stabile.

Lavoratori molto svantaggiati

Per essere compresi nella categoria dei lavoratori molto svantaggiati, i soggetti devono soddisfare almeno una delle seguenti condizioni: 

- privi da almeno 24 mesi di impiego regolarmente retribuito

- privi da almeno 12 mesi di impiego regolarmente retribuito e appartenenti ad una delle seguenti categorie dei lavoratori svantaggiati: avere un’età compresa tra i 15 e i 24 anni o appartenere a una minoranza etnica o linguistica.

 

 http://www.ipsoa.it/documents/lavoro-e-previdenza/amministrazione-del-personale/quotidiano/2018/02/27/lavoratori-svantaggiati-svantaggiati-check-list-ministero

NEWS

REI Reddito di inclusione

27-08-2018

    Dal 1° luglio il Ministero del Lavoro e delle politiche...

'Bollettino Informativo' di AnpalServizi…

27-08-2018

Regione Lazio: normativa in tema di politiche attive per il...

Assegno di Ricollocazione CIGS ANPAL

02-08-2018

L'assegno di ricollocazione è uno strumento che aiuta le persone...

Formazioni sociali e capitale sociale. V…

20-06-2018

  Per Formare sta partecipando al Convegno degli Enti del terzo...

ALMAVIVA: sbloccata questione “Reintegra…

22-05-2018

  Il Ministero del Lavoro ha chiarito con una nota del...

Firmati i protocolli tra Mise e Regione …

23-03-2018

 Tra Regione Lazio e Mise, il 21 marzo 2018 sono stati...

LAVORATORI SVANTAGGIATI E MOLTO SVANTAGG…

07-03-2018

Con la pubblicazione del Decreto ministeriale del 17 ottobre 2017, il Ministero...

BONUS FORMAZIONE 4.0

06-02-2018

  Dal 1 gennaio 2018, anche senza decreto attuativo, scatta in...

Autovalutazione della capacità innovativ…

02-02-2018

  La Digital Transformation in atto in tutti i mercati business...

Sostenibilità: in Italia 3 milioni di gr…

15-01-2018

  Alla green economy si devono in Italia già 2milioni...

Bandi Turismo e Beni Culturali Regione L…

11-01-2018

  Due bandi per 19 milioni di euro a sostegno delle...

Le professioni più richieste nei settori…

21-12-2017

    Tra le figure professionali in ambito creativo, ad essere particolarmente...

Formazione: nasce il codice etico per ga…

14-12-2017

   Ecco il nuovo codice etico per i tirocini extracurriculati, sottoscritto...

Partecipa al contest "un'esperienza…

30-11-2017

  Contest un’esperienza speciale www.unesperienzaspeciale.it lanciato da Città Metropolitana di Roma Capitale.           ...

Corso di CRM gratuito - iscrizioni fino …

17-11-2017

Per Formare propone un corso di formazione gratuito a persone con...